Prodotti e Servizi in Odontoiatria

Contattaci 0721 405153 / 800 551060

DAL 1987 CON VOI
  • 00 Articoli € 0,00

Utilizzo di sistemi ingrandenti in odontoiatria

Non vedere ! Presupporre ! Vedere !!!

 

Utilizzo di sistemi ingrandenti in odontoiatriail sistema ingrandente è il fulcro dei tre concetti, l’utilizzo di un sistema ingrandente permette di migliorare significativamente ciò che vorremmo vedere, utilizzandolo ci renderemo conto che alcuni particolari senza l’utilizzo dello stesso non li avremmo visti oppure, peggio,  li avremmo interpretati diversamente da ciò che in realtà sono.

What you see is what you get!

 

 

UN AMPIA SCELTA

Microscopio o occhiale ingrandente, quale scegliere, quali vantaggi ?
La risposta è basata sull’utilizzo che se ne vuole fare e prima di partire facciamo una premessa legata a:

Stereoscopia:

I sistemi ingrandenti sono stereoscopici, ovvero la visione è mutuata da 2 fonti, i ns. occhi , tale dualità permette la percezione della profondità
Ora , in questa breve esposizione partiamo da:

Microscopio

Microscopiopermette alti ingrandimenti , ha un ingombro significativo ed il suo utilizzo prevede un apprendimento non immediato, è indicato in alcune particolarmente in alcune discipline quali l’endodonzia ed in parodontologia e protesi, il suo costo e l’individuazione della collocazione all’interno dello studio fanno sì che , seppur in forte crescita , la sua diffusione all’interno degli studi odontoiatrici non è ampia , il suo campo applicativo nell’endodonzia è significativo ed il suo utilizzo può fare la differenza .Il microscopio si avvale di ingrandimenti multipli all’interno dello stesso ed utilizza una sorgente luminosa che migliora decisamente la qualità di ciò che si osserva.
Le sorgenti luminose maggiormente utilizzate possono essere di tre tipologie , lampada a filamento, sorgente luminosa a Xenon ed a LED , differenziandosi per grado/tonalità di colore, ed intensità luminosa espressa in lux.
Il microscopio può essere montato su attacchi/basamenti diversi quali:

  • Stativo su ruote: permette la mobilità all’interno dello studio ed il suo utilizzo anche su studi diversi all’interno della struttura, come contro ha l’ingombro della base.
  • Attacco murale: riduce fortemente l’ingombro e quasi lo annulla in fase di non lavoro potendolo richiudere contro la parete di sostegno, necessita che il muro che lo ospita sia ad una distanza compatibile con il braccio di estensione del microscopio.
  • Attacco a soffitto: posizionamento vicino alla zona operativa , i bracci orizzontali possono essere contenuti , necessita di una fattibilità di installazione nel soffitto in quanto il peso del microscopio è significativo

 

Sistemi multimediali di ripresa e visione

 è possibile collegare tramite appositi accessori delle fotocamere o videocamere per la ripresa delle immagini e dei video con possibilità della visualizzazione in tempo reale su monitor

Sistemi multimediali di ripresa e visione

Sistemi ingrandenti su occhiali o caschetti

Vi è una ampia scelta di sistemi ingrandenti suddivisa tra tipologia/ingrandimento e distanza di lavoro.

Tipologia/ingrandimento:
A differenza del microscopio, ogni sistema può avere un solo ingrandimento, si possono scegliere diversi fattori di ingrandimento che si differenziamo per la tecnologia con cui ottenerli , mediamente negli ingrandimenti che partono da 2,5X fino a 3,5X si utilizza il sistema  Galileiano che fino atali ingrandimenti evita artefatti nella visualizzazione, per la sua leggerezza viene applicato prevalentemente su montatura da occhiale con possibilità di utilizzo anche di lenti correttive, tale tecnologia permette di avere un sistema particolarmente leggero e luminoso in quanto i binoculari , simili a 2 conetti , risultano di profondità ridotta, mentre se si richiede un ingrandimento maggiore di 3,5X a 6,0X si utilizzerà il sistema Prismatico simile a 2 cilindretti, tale sistema permette una maggior magnificazione del campo osservato con un aumento però del peso, in questi casi è indicato l’utilizzo su un caschetto che distribuisce il peso sulla testa.

Distanza di lavoro:
La distanza di lavoro è spesso legata alla conformazione fisica dell’operatore dove principalmente la statura e la relativa lunghezza delle braccia influisce nel trovare la giusta distanza/messa a fuoco di lavoro, un metodo nell'individuare la distanza di lavoro stà nel posizionarsi in una postura corretta, senza l'inclinazione delle spalle e del collo , e misurare la distanza tra gli occhi ed un oggetto tenuto tra le mani con un angolo tra avanbraccia e braccia di circa 90 gradi, tale individuazione della distanza aiuta a mantenere una corretta posizione di lavoro evitando affaticamento alla struttura schiena collo.

Sistemi di illuminazione:
Anche qui un sistema di illuminazione migliora la visualizzazione, i sistemi più diffusi attualmente sono sviluppati sull’utilizzo di sorgenti luminose a led collegate a leggere batterie che si possono agganciare alla cinta dell’operatore e tramite un cavetto collegate alla sorgente luminosa posizionata tra i binoculari, il loro peso è estremamente contenuto

 

VEDERE MEGLIO PER STARE MEGLIO

Ergonomia aumentata = maggior salute e comfort:
I sistemi ingrandenti aiutano al mantenimento di una corretta postura dove, individuata la distanza di lavoro ottimale, l’operatore adotterà una postura che non affatica l’apparato schiena collo, è lo stesso sistema ingrandente che nel suo utilizzo porta l’operatore ad assumere le corrette posizioni.